Amazon Fire HD 8, la prova

Prezzo: 109 euro | Voto: 7,5
Maggiori informazioni: Amazon

La tavoletta del gruppo di Jeff Bezos nasce per essere accessibile pur garantendo un'esperienza d'uso soddisfacente. (Foto: Lorenzo Longhitano)Sfoglia gallery11 immagini

Amazon Fire HD 8 La tavoletta del gruppo di Jeff Bezos nasce per essere accessibile pur garantendo un’esperienza d’uso soddisfacente. (Foto: Lorenzo Longhitano)

Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 La tavoletta del gruppo di Jeff Bezos nasce per essere accessibile pur garantendo un’esperienza d’uso soddisfacente. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 La qualità costruttiva non è quella degli avversari più blasonati, ma tiene tranquillamente testa a quella di diversi prodotti di fascia media. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 Le finiture sono curate e l’ergonomia è buona, In mano la tavoletta è piacevole da reggere. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 La scocca in plastica non è il massimo del lusso ma protegge adeguatamente il tablet da urti e torsioni. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 La disposizione dei tasti fa capire che la tavoletta è pensata per il consumo di video in orizzontale. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 Anche il posizionamento degli altoparlanti rende poco coinvolgente guardare video quando il tablet è orientato in verticale. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 Il display è il punto sul quale Amazon ha dovuto tirare la cinghia: la risoluzione è HD ma nella lettura i pixel si notano. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 Sopra Android c’è la classica interfaccia grafica preparata da Amazon. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 Il negozio di app non è rifornito come il Play Store ma è ricco di software e giochi a pagamento offerti gratuitamente. (Foto: Lorenzo Longhitano)
Amazon Fire HD 8
Amazon Fire HD 8 Finalmente il catalogo Prime Video è disponibile (su abbonamento) anche in Italia. (Foto: Lorenzo Longhitano)

Cosa si può chiedere a un tablet per poco più di 100 euro? Amazon ha una sua risposta al quesito: si chiama Fire HD 8 ed è l’ultima tavoletta che propone sul mercato, la sintesi finale della sua filosofia riguardo a questa categoria di gadget. Economici e facili da usare, devono poter arrivare a più persone possibile per dare a tutti modo di godere di tutto il ben di dio, digitale e non, che i negozi della Rete hanno da offrire. Se poi contenuti e prodotti arrivano dai negozi di Amazon, meglio ancora.

Come dimostra la scocca in plastica, Fire HD 8 non è sicuramente il massimo rappresentante del lusso sul pianeta tablet, eppure è robusto e durevole esattamente come un compagno di casa e di viaggio dovrebbe essere; in mano sta comodo e non pesa, e riposto sul comodino o sul tavolo non stona. Tremendamente ottimizzato anche dal punto di vista delle specifiche hardware, non vanta le prestazioni più elettrizzanti del panorama attuale — non ci si avvicina nemmeno — ma garantisce lo stesso agli utenti un’esperienza pienamente soddisfacente, o quasi.

Il display da 8 pollici è probabilmente l’aspetto sul quale Amazon ha dovuto scendere a compromessi per tenere basso il prezzo finale: il pannello di Fire HD 8 è luminoso e di buona qualità, ma i colori riprodotti non sono particolarmente vividi e la risoluzione da 1280×800 pixel non è ideale. I libri dell’universo Kindle si lasciano leggere sempre tranquillamente, ma per quel che riguarda i contenuti web lo zoom con le dita è un must; le immagini e i video non emergono dallo schermo con particolare vivacità ma sono comunque godibili, grazie anche ad altoparlanti stereo discretamente potenti, seppure posizionati in modo bizzarro: confinati sullo spigolo sinistro della scocca, fanno in modo che guardando video in orientamento verticale il suono arrivi a un solo orecchio.

Leggi anche

All’interno si aggiorna il processore — ora una unità MediaTek MT8163 — e aumenta la RAM fino a 1,5 GB. Contrariamente a quanto avviene su altri prodotti caratterizzati da questo tipo di dotazione tecnica, il tablet Amazon viaggia spedito nella maggior parte delle situazioni: le app si avviano praticamente all’istante, passare da una schermata all’altra non provoca mai rallentamenti e le animazioni delle quali è ricco Fire OS sono sempre fluide e prive di singhiozzi. La quantità di memoria a bordo parte da 16 GB per la versione più economica, ma si può espandere tramite schede microSD.

Come da tradizione Android è praticamente irriconoscible sotto il maquillage operato da Amazon con la sua interfaccia. C’è da dire che il sistema ideato dalla casa di Jeff Bezos ormai è maturo: le paginate che separano app, libri, video (finalmente è disponibile il catalogo Prime Video), giochi e acquisti sono comode come sempre e, widget a parte, la mancanza delle schermate home di Android non si sente particolarmente. Certo, per chiunque col tablet voglia fare qualcosa di diverso dal consumare contenuti la situazione è frustrante: Fire HD 8 non è fatto per essere personalizzato e adattato alle abitudini degli utenti e le uniche scorciatoie che sarà possibile avere sempre in primo piano sono quelle che portano ai contenuti e ai negozi della società.

Il discorso si congiunge a quello sulla disponibilità di app che da anni contraddistingue la piattaforma di Amazon. La vetrina virtuale della società, così come Fire OS, ormai ha raggiunto la maturità, smettendo di inseguire il Play Store di Android nella corsa al numero di app per puntare sul modello delle poche ma buone e sulle offerte gratuite. Da una parte la strategia scelta si è rivelata ricca di senso: le app essenziali sono tutte disponibili (o sono presenti dei degni sostituti), e le offerte su giochi e software sono veramente appetitosi per chi bazzica lo store in modo distratto; d’altro canto chi è abituato a usare uno specifico client di posta o un editor di foto particolare è difficile che sia così fortunato da trovarli tutti, e altrettanto difficilmente potrà scegliere Fire HD 8 come il proprio tablet d’elezione.

Il risultato, come al solito, è che il potenziale pubblico di utenti del tablet è confinato a chi non si cura dell’ecosistema Google, agli abbonati Prime o a chi desidera semplicemente un aggeggio smart col quale gustarsi video, foto, social network e giochi dal salotto o in trasferta. Questo pubblico non potrà che apprezzare l’ultima versione della tavoletta Amazon: di nuovo rispetto al passato e all’anno scorso offre un rapporto qualità-prezzo ancora più difficile da battere e un’esperienza sicuramente non spettacolare ma più che adeguata a un uso senza pretese. Per 109 euro è difficile chiedere di più; chiunque cerchi qualcosa di meglio o di più flessibile dovrà prepararsi a spendere almeno il doppio.
Wired
Numerose funzioni per limitare l’uso del tablet ai minori in famiglia. Durata della batteria adatta anche al binge watching

Tired
Alexa, la novità più significativa prevista per la nuova generazione di tablet, non è disponibile in Italia. Fotocamere da dimenticare

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

nbsp

  • Get
    Livefyre
  • FAQ

Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

0 Shares

You must be logged in to post a comment Login